Le membrane bitume-polimero costituiscono, ad oggi, il sistema impermeabile più diffuso e compatibile con il maggior numero di tipologie ed elementi costruttivi.

E’ superfluo ricordare l’importanza di un sistema impermeabile correttamente progettato ed eseguito per garantire un utilizzo confortevole e durevole del manufatto sottostante.

A fronte di tanta importanza la scelta delle membrane bituminose viene spesso effettuata con estrema superficialità e/o utilizzando parametri non corretti e fuorvianti.

Tipico esempio di parametro fuorviante è la “flessibilità a freddo” scelta in funzione della temperatura di applicazione o di esercizio del sistema impermeabile.

Tenendo conto che consideriamo la qualità della posa in opera prevalente rispetto alla tenuta del manto impermeabile mentre la qualità delle membrane determinante rispetto alla durabilità del risultato, diamo di seguito alcune informazioni utili a determinare la tipologia più adatta alle tante applicazioni.

Intanto possiamo descrivere le membrane come un prodotto prefabbricato costituito essenzialmente da:

  1. Mescola o compound
  2. Armatura
  3. Finitura superficiale
  4. Strato antiaderente


    Leggi anche l’articolo successivo sulle ‘Mescole’!